Il tocco finale che definisce lo stile della tua casa: il tetto in legno

Perché preferire il legno lamellare al massello? Il legno lamellare è un materiale in grado di unire utilità, risparmio donando un tocco di eleganza e unicità. Scopriamone di più su questo elemento ecologico che si è diffuso velocemente nel mondo dell'edilizia.

L'importanza della scelta del materiale per la copertura di un edificio.
Le coperture assumono forme e composizione differenti in base alla posizione geografica dell’abitazione. Un ruolo importante viene dato alla scelta del materiale, sia per quanto riguarda le caratteristiche meccaniche sia se si vuole donare all’edificio il giusto confort abitativo.

Copertura legno lamellare

I vantaggi di una copertura in legno

Nonostante richieda un’attenta manutenzione, il legno è l’ideale per la realizzazione di tetti. Il motivo è da ricercare nelle sue caratteristiche: è ideale per edificare le strutture portanti.
Riassumendo, ecco i vantaggi delle coperture in legno:

* tempi di realizzazione brevi;
* antisismico;
* isolamento termico e acustico;
* resistente;
* durevole;
* elastico;
* ecocompatibile.
 

La copertura in legno lamellare

Per la costruzione del tetto sta prendendo sempre più piede l’utilizzo del legno lamellare questo perché offre delle caratteristiche che un legno massello non è in grado di fornire.
Vediamone brevemente alcune:
  • assenza di difetti in quanto è un prodotto realizzato su scala industriale, che attraverso un procedimento tecnologico di incollaggio a pressione riduce i difetti propri del legno massiccio come ad esempio i nodi che possono causare in alcuni casi anche problemi strutturali. Inoltre, il lamellare, è più resistente a fessurazioni e spaccature e garantisce un risultato estetico di elevata qualità.
  • maggiore resistenza meccanica, che dipende sempre dal fatto che si tratta di un materiale composito, costituito essenzialmente di legno naturale, di cui ne mantiene i pregi. Il Legno lamellare è un materiale strutturale molto solido e resistente prodotto incollando almeno 3 lamelle di legno che vengono precedentemente stabilizzate nel tenore igrometrico. Nella loro ricomposizione tramite incollaggio a caldo e sotto pressione, le lamelle sono posizionate tra loro con venatura contrapposta così da garantire una maggior uniformità nella resistenza della trave.
  • maggiore resistenza al fuoco, pur essendo realizzate con un materiale combustibile, le strutture in legno lamellare possiedono una buona resistenza al fuoco. La combustione avviene lentamente grazie al buon isolamento termico realizzato dallo strato superficiale di lamelle carbonizzate. Ad un aumento molto lento della temperatura corrisponde una variazione quasi trascurabile della resistenza meccanica delle fibre di legno della sezione non carbonizzata. La struttura cede o crolla solo quando la parte della sezione non ancora carbonizzata si è talmente ridota da non riuscire più a compiere la sua funzione portante. La resistenza al fuoco di un elemento strutturale in legno lamellare dipende dalla velocità di carbonizzazione.
    Essendo un prodotto industriale è soggetto a severe normative che ne garantiscono la qualità e la sicurezza del prodotto che si sta andando ad utilizzare,infatti sono soggette alle seguenti norme:
    * UNI 9504 “Procedimento analitico per valutare la resistenza al fuoco degli elementi costruttivi di legno”
    * UNI ENV 1995-1-2 “Eurocodice 5 - progettazione di strutture di legno - parte 1-2 progettazione strutturale contro l'incendio”
  • la possibilità di ottenere luci superiori con un rapporto base/altezza più favorevole ai fini delle resistenza meccanica.
Sono visibili alcuni esempi di strutture in legno lamellare nella nostra gallery. Per saperne di più o richiedere un preventivo vi invitiamo a contattare l’ufficio tecnico.