Prefabbricati in calcestruzzo armato, un nuovo terreno di sfida per le ArchiStar

L'europa promuove le strutture prefabbricate in calcestruzzo armato, La Germania sfiora il 40% delle nuove costruzioni.

Nell'ultimo decennio, si sta assistendo ad una rinnovata attenzione verso la realizzazione di strutture prefabbricate in calcestruzzo armato, tale fervore verso questo tipo di architettura è soprattutto dovuto ai grandi vantaggi che questa metodologia costruttiva offre rispetto alle tecniche di costruzione tradizionali.
La riduzione degli scarti, il riciclaggio degli elementi a fine vita, nonché la rapidità di produzione e la certezza nei costi, sono soltanto alcuni degli aspetti tecnici che consentono di considerare questo metodo come una delle strade da intraprendere oggi e in futuro per garantire prestazioni elevate in accordo con i principi della sostenibilità.
In europa sono già in molti i paesi che hanno preferito questa tecnologia, le percentuali legate alla produzione di strutture prefabbricate in calcestruzzo armato sono davvero incoraggianti: raggiungono il 9% in Gran Bretagna, il 10% in Germania e addirittura il 40% in Giappone. Inoltre una buona spinta del comparto è da attribuire al grande rinnovamento per ciò che riguarda le nuove tecnologie legate agli stabilimenti di produzione.
La prefabbricazione sta spopolando anche nel campo dell'edilizia residenziale.
Personalizzabili, studiate e progettate in ogni dettaglio per essere efficienti e sostenibili, le case prefabbricate sono il trend del momento e coinvolgono sempre più spesso grandi firme dell'architettura e del design.
Per stare al passo coi tempi l'Edile investe ogni anno numerose risorse nella ricerca di nuove tecnologie per la realizzazione di strutture prefabbricate in calcestruzzo armato cercando di migliorare sempre di più la nostra già ottima produzione.